Assicurazione autocarro giornaliera: conviene realmente?

IN SINTESI – Le assicurazioni temporanee offrono una copertura per un periodo limitato di tempo: tra queste c’è anche la polizza autocarro giornaliera.

Per chi usa un qualsiasi veicolo l’assicurazione è la voce di spesa che più desta preoccupazioni nei proprietari. Ciò diventa ancor più vero se si prendono in esame quelle categorie di veicoli adibiti a uso commerciale come gli autocarri.

L’assicurazione autocarro, infatti, è soggetta a molte più variabili rispetto alle automobili, sebbene la cilindrata del veicolo non sia influente (del resto gli autocarri hanno quasi sempre un motore di cilindrata elevata a causa della maggior portata che caratterizza il mezzo).

Un autocarro, inoltre, può essere usato per scopi diversi in periodi diversi di durata diversa, il che rende tutto più complesso quando si parla di fattori da considerare, anche alla luce del fatto che per un’azienda è importantissimo trovare la soluzione più conveniente alle proprie esigenze affinché le spese non incidano in maniera eccessiva sui profitti.

Allo stesso tempo, però, è necessario munirsi di una copertura che sia realmente efficace, essendo questi mezzi utilizzati per gli scopi più disparati e con la possibilità, viste le loro dimensioni, di fare più danni di quanti non ne farebbe un veicolo tradizionale.

POLIZZA AUTOCARRO
CARATTERISTICHE E VOTO
CALCOLO PREVENTIVI
Logo Genertel
- Sospensione e riattivazione polizza
- SOS telefonico per assistenza CID
- Coperture "business continuity"
- Copertura per danni causati da attività carico e scarico

Risparmiare con un’assicurazione autocarro giornaliera

Per questa serie di ragioni, entrano in gioco le assicurazioni temporanee, ovvero quelle polizze che offrono una copertura per un periodo di tempo limitato che va da qualche giorno fino a diversi mesi.

Un tipo particolare di questo genere di polizze è l’assicurazione giornaliera, ossia una copertura che dura un giorno soltanto.

L’assicurazione autocarro giornaliera, infatti, permette di risparmiare considerevolmente quando si hanno dei mezzi che vengono utilizzati raramente e che per la maggior parte del tempo restano parcheggiati nelle rimesse o nei garage aziendali. Chi vorrebbe sprecare denaro per un mezzo che viene usato poche volte l’anno?

È un’opzione consigliabile ricorrere a un’assicurazione autocarro giornaliera quando il mezzo in questione viene usato per un tipo particolare di lavoro o per quando il volume di carico richiesto per un determinato trasporto è maggiore a quello ordinario. Può essere un’opzione sensata, per esempio, stipulare un’assicurazione furgone giornaliera quando occorre un veicolo di portata superiore ai 35 quintali in una situazione in cui solitamente bastano mezzi di portata inferiore.

La polizza giornaliera, inoltre, è un’opzione valida quando si acquista un nuovo autocarro presso un concessionario e si vuole portarlo via subito: in quel caso il venditore può offrire un’assicurazione autocarro giornaliera per consentire al cliente di guidarlo subito.

Tuttavia, questo tipo di assicurazioni porta con sé tantissime limitazioni: massimali più bassi, l’età del conducente più alta, un certo numero di anni di esperienza alla guida, impossibilità di far guidare l’autocarro a più di una persona e restrizioni sulle merci trasportate.

È possibile attenuare o cancellare tali limitazioni con l’acquisto di servizi aggiuntivi, è vero, ma questi hanno un costo maggiore.

Questo significa che sarà fondamentale la valutazione del lavoro da svolgere per capire se davvero sia possibile portarlo a termine in una sola giornata e se non sia il caso di optare per polizze di durata superiore, come quelle da tre o cinque giorni. Bisogna fare attenzione, inoltre, alle limitazioni sul numero di rinnovi in un anno e valutare quante volte effettivamente si userà l’autocarro in questione.

 

Assicurazione autocarro giornaliera: conviene realmente?
Vota la Guida