Le assicurazioni viaggio

Le polizze viaggio sono coperture che prevedono un indennizzo per i danni subiti durante un viaggio o un soggiorno. Queste polizze sono molto utili per coloro che viaggiano spesso per motivi di lavoro ma anche per famiglie che desiderano trascorrere vacanze senza imprevisti spiacevoli.

A cosa servono?

Se non siete di quelli con la valigia sempre in mano è molto probabile che anche voi veniate colti da quel leggero senso di panico ogni volta che state chiudendo il portone di casa vostra per partire, per lavoro piuttosto che per una vacanza in famiglia. È una conseguenza del fatto che, più o meno consciamente, sappiamo che allontanandoci da casa stiamo lasciando per un certo periodo di tempo le certezze e le sicurezze che il nido domestico ci da.

Fuori di casa infatti, anche gli imprevisti più piccoli ci appaiono più grandi e gravi di quello che sono. Ebbene una polizza viaggio serve a risolvere in parte questo senso di insicurezza garantendoci una copertura finanziaria e logistica per tutto il tempo in cui noi saremo fuori casa.

Le coperture tipiche delle polizze viaggio

Ma in che modo questa copertura finanziaria e logistica si implementa? Esistono diverse tipologie di coperture offerte da questi prodotti assicurativi. Alcune di queste coperture sono attive addirittura ancor prima che il viaggio inizi.

Pensiamo ad esempio ad una polizza contro l’annullamento del viaggio che ci da diritto al rimborso di tutto o di una parte del costo della vacanza se, anche all’ultimo minuto, siamo costretti a rinunciarvi per problemi personali o di salute. Non è poco, soprattutto se si considera quanto può essere pesante psicologicamente ed anche finanziariamente mandare all’aria all’ultimo momento una vacanza già organizzata e, soprattutto già pagata.

POLIZZA ANNULLAMENTO VIAGGIO

Un’altra copertura tipica di questo tipo di assicurazioni è quella sanitaria per il viaggio. È un prodotto tanto complesso quanto importante, soprattutto se ci si reca all’estero ed in particolar modo in uno di quei Paesi in cui non è presente un Servizio Sanitario pubblico e gratuito (pensiamo ad esempio agli Stati Uniti dove la diagnosi di una semplice slogatura può arrivare a costarci anche 500 euro).

La copertura sanitaria di una polizza viaggio può intervenire in due modi. C’è una modalità definibile come “attiva” in cui l’assicurazione si fa carico di organizzare i soccorsi e di mettere in atto (e poi di pagare) tutti gli interventi di assistenza, diagnosi e cura di cui abbiamo bisogno. Esiste poi una seconda modalità, definibile in questo caso come “passiva” in cui invece l’assicurato accede alle cure mediche a pagamento e viene poi rimborsato successivamente dalla propria compagnia.

POLIZZA VIAGGIO SANITARIA

Infine una terza copertura molto diffusa è quella relativa al bagaglio. In questo caso viene attivata una vera e propria assicurazione che ci rimborserà se il bagaglio verrà danneggiato, smarrito o rubato. Il valore del rimborso è proporzionale a quello del bagaglio e di quanto in esso contenuto. Nel preventivo di una polizza con protezione del bagaglio dovranno essere presenti anche i massimali applicati ai rimborsi.

In molti casi, quando è attiva una polizza viaggio con protezione dei bagagli è anche prevista la possibilità (in caso di smarrimento o furto) di poter acquistare dei capi di abbigliamento suppletivi da utilizzare nell’attesa che vengano effettuati i controlli atti al ritrovamento del bagaglio andato perso.

Se invece volete assicurarvi il giusto rimborso in caso di un bagaglio danneggiato è bene che conserviate sempre con voi lo scontrino o la fattura emessi al momento in cui avete acquistato i colli. Ovviamente l’ammontare del rimborso in questi casi non sarà esattamente corrispondente al valore della singola valigia, ma lievemente inferiore e sempre più basso con il passare degli anni. Esiste inoltrE la possibilità di acquistare una polizza contro il danneggiamento del bagaglio direttamente presso le aziende che producono e rivendono borse e valigie.

La durata delle polizze assicurative viaggi

Uno degli aspetti più importanti di una polizza viaggi che più va ad influenzarne il costo è il tempo di “validità”. Da questo punto di vista è possibile definire diverse tipologie di coperture principali per i viaggi. La prima è quella di una polizza per viaggio singolo; come è evidente in questo caso la validità sarà strettamente legata alla durata del viaggio o della vacanza, e per questo anche il costo sarà minore.

Esistono poi delle polizze viaggio annuali che invece coprono tutte le vacanze e gli spostamenti che dovessero occorrere all’interno di un arco temporale di 12 mesi.

Ci sono anche delle specifiche polizze viaggio per giovani, in grado di seguire (virtualmente ovviamente) i nostri ragazzi per periodi di tempo anche lunghi, magari mentre si trovano all’estero per studio, per lavoro o per piacere. In questo caso al ragazzo o alla ragazza verrebbero garantite una o più delle coperture assicurative prima listate.

Quale durata scegliere per la propria polizza viaggio? La scelta è strettamente legata alle proprie abitudini di spostamento. Quanti viaggi effettuiamo in media nell’arco dell’anno? Ci dirigiamo spesso fuori dall’area UE dove comunque noi italiani siamo più garantiti (se non altro in termini sanitari)? Ovviamente dovremo anche trovare il giusto compromesso tra il costo della polizza che stiamo acquistando e la durata della sua validità, visto che nella maggior parte dei casi hanno valori proporzionali tra loro.

Come scegliere le polizze viaggio migliori

Come risparmiare? Come trovare la copertura assicurativa migliore? Una buona idea tanto per iniziare potrebbe essere quella di iniziare da una polizza viaggi online. Le polizze viaggio online assicurano lo stesso tipo di coperture di quelle acquistate presso le agenzie vecchio stampo ma in genere costano un po’ meno.
Anche la comodità di acquisto e di gestione rappresenta una punto di forza delle assicurazioni online, visto che tutte le pratiche possono essere seguite in via telematica (come anticipato via internet o al telefono) comodamente da casa proprio e solo negli orari a noi più congeniali, anche il sabato, la domenica e nei festivi.