Polizza sanitaria viaggio

Le polizze sanitarie per viaggio coprono i costi per assistenza medica durante il soggiorno in un paese estero o in Italia.

A cosa serve?

Se quando siamo in Italia ci rompiamo un braccio o siamo colti da un malore sappiamo che possiamo sempre scegliere se farci assistere dal Servizio Sanitario Nazionale, gratuitamente, o presso un centro privato. Questo assunto vale sia per l’assistenza di prima soccorso, sia per tutte le cure di lungo corso che ad esempio richiedono una degenza in ospedale.

E quando siamo all’estero? L’assistenza sanitaria al di fuori dei confini nazionali è un argomento molto delicato perché si compone di tanti particolarismi, tanti quante le possibili nazioni in cui possiamo andare, particolarismo che vanno poi ad incidere quali sono i nostri diritti in termini di assistenza sanitaria, e quali sono invece le eventuali spese da sostenere.

Troppo spesso questo aspetto viene trascurato da chi viaggia, per lavoro o per piacere personale, magari per un viaggio di nozze (che di per se prevede una presenza all’estero molto lunga) o per una vacanza in famiglia. E si fa molto male a considerarlo secondario tale aspetto perché quando poi ci si ritrova, all’estero, nella situazione di dover avere bisogno di aiuto le spese da sostenere possono essere davvero pesanti.

Per capire in che misura consideriamo l’esempio di un viaggio negli Stati Uniti. Ebbene, se quando vi trovate negli States vi capitasse la sventura di incappare in un incidente stradale potreste anche ritrovarvi a sborsare cifre considerevoli per l’assistenza medica. Una semplice appendicite ve ne potrebbe richiedere fino a 30 mila di euro. Per non parlare dei casi più gravi come l’infarto, i cui costi medici supererebbero i 150 mila euro.

Solo grazie ad una polizza sanitaria viaggio per gli Usa saremmo coperti finanziariamente contro ognuna di queste voci di spesa. Questo esempio ci fa capire quanto sia importante una polizza sanitaria all’estero al pari di altre polizze viaggio come la polizza contro l’annullamento del viaggio stesso.

 

Come funziona una polizza medica per i viaggi?

Ci sono fondamentalmente due modi con cui una polizza assicurativa sul viaggio per le spese mediche può aiutarci in caso di problemi di salute o di infortuni quando all’estero. In alcuni casi il supporto è a 360 gradi; chiamando un numero di assistenza attivo 7 giorni su 7 h24, la compagnia ci mette a disposizione un consulente che si occuperà di suggerirci cosa fare e dove andare, e nel caso si attiverà anche per il trasporto in ospedale o in un centro di cura vicino. Ovviamente la compagnia si occuperà anche di coprire i costi di tutta la filiera dei soccorsi

In altri casi l’assicurato può muoversi liberamente, accedendo di sua volontà ed in prima istanza ai centri medici locali e chiedendo successivamente rimborso alla compagnia per le spese sostenute. Se avete stipulato una polizza sanitaria sul viaggio è bene che, prima di partire, leggiate con estrema attenzione quali sono le procedure di assistenza supportate dalla vostra compagnia, in modo da non avere sgradevoli sorprese proprio quando avete bisogno di essere aiutati.

Magari può essere utile portare con se, anche durante il viaggio, la documentazione relativa alla polizza anche quando si è in viaggio in modo da avere sempre con se a disposizione la documentazione e tutti i numeri utili del caso.

Come acquistare una polizza assicurativa di questo tipo?

Quando si sceglie una polizza per le spese mediche durante il viaggio ci sono tre cose da fare affinché tale scelta sia ottimale e per quanto possibile anche “economica”.

Innanzitutto bisogna avere chiaro in mente qual è il contesto in cui andrete ad utilizzare la polizza. Nella nostra nazione di destinazione viene fornita una qualche forma di assistenza sanitaria gratuita? Oppure è tutto a pagamento? Esistono delle strutture sanitarie in loco oppure bisogna anche prevedere l’eventualità che l’assicurazione si faccia carico di organizzare il nostro trasporto in aereo o elicottero in zone a maggiore urbanizzazione? Definiti questi punti avrete un quadro più chiaro su quale tipologia di assicurazione scegliere perché non tutte le compagnie sono in grado di fornire gli stessi servizi.

Dopo aver affrontato questa prima scelta dovrete calcolare e comparare i preventivi. Man mano che procederete nella valutazione dei vari preventivi vi renderete conto che proprio grazie all’ampio set di proposte riuscirete a trovare offerte sempre più economiche senza per questo lesinare sui servizi inclusi.

Terzo ed ultimo punto: occhio alle assicurazioni viaggio online  . Sono in linea generale le più economiche al momento, sono facili da consultare ed immediate da acquistare. Possono essere infatti stipulate in qualsiasi momento della giornata ed in qualsiasi giorno della settimana e quindi magari anche all’ultimo momento prima di partire.