Conti correnti a zero spese

Con il termine conto corrente a zero spese si fa riferimento ai conti bancari senza spese fisse (bollo e canone) e variabili. Tra i migliori conti senza spese troviamo quelli online, in grado di offrire svariati servizi a costi praticamente nulli.

La novità dei conti a zero spese

Il conto corrente a costo zero è un prodotto per la gestione del risparmio piuttosto recente; fino a poco più di 20 anni fa non esisteva proprio il concetto di conto corrente a costo zero.

Prima che la modalità di conto bancario a zero spese prendesse piede, tutti gli strumenti di gestione del risparmio (e quindi non solo il conto ma anche le carte ed i libretti di assegni) erano a pagamento. Se prendessimo un estratto conto del passato ci troveremmo di fronte ad una serie di voci di spesa. Tutti questi costi venivano giustificati dalla banca con la necessità di dover sostenere le spese per la logistica, il personale, l’inflazione e così via. La realtà dei fatti è che però alla fine, questa politica spregiudicata ha collassato.

Questo collasso è stato certificato dal fallimento di un certo approccio nel rapporto banca – cliente per cui, se si versavano 10 mila euro sul proprio conto corrente, dopo 1 anno sullo stesso conto rischiavamo di trovare anche meno di quanto depositato inizialmente. Niente interessi, solo spese.

I migliori conti a zero spese

CONTO
COSTI
VOTO / VANTAGGI
ATTIVAZIONE CONTO
Widiba
conto widiba
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - INTERESSI 1,8%
Buono Amazon Fino a 500 €
(Promo Valida fino Al 14/12/16)
canonegratuito, cartagratuita, remunerato, promozione
Che Banca! Conto Corrente
conto corrente chebanca
Canone: Gratis
Bollo: Sempre Gratis
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - Bollo Sempre Gratis
Buono Zalando / Eprice 100 €
(Promo Valida fino Al 31/01/17)
canonegratuito, bollogratuito,
Credem Conto Più
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis 1 anno
ZERO SPESE - INTERESSI 0,5%
canonegratuito, cartagratuita, remunerato
Hello Bank BNL
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
Buono Amazon 150€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato, cartagratuita, promozione
Che Banca! Conto Yellow
conto corrente chebanca
Canone: 24€ azzerabile
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato
Fineco
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: 19 €
ZERO SPESE
canonegratuito
Ing Direct
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE
canonegratuito, cartagratuita
Credem Zero Per te
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - Servizi Online Gratis
canonegratuito, cartagratuita,

Come e perché si sono affermati i conti senza spese?

I conti correnti a costo zero sono arrivati proprio a riempire quel vuoto lasciato dal fallimento di questo approccio obsoleto che forse poteva adattarsi all’Italia degli anni 80 e dei super rendimenti del conto corrente, e non certo alla realtà attuale dove il basso costo del denaro ha finito per penalizzare anche la redditività dei conti.

In pratica, visto che gli interessi attivi netti riconosciuti a chi deposita i propri risparmi sul conto corrente sono spesso molto bassi, si è arrivati a determinare che i conti più convenienti siano in definitiva i conti correnti gratis in cui, magari non sono previsti interessi attivi considerevoli a fine anno, ma non ci sono nemmeno le spese.

Ma come è possibile che, rispetto al passato, oggi molte banche siano in grado di proporre una propria versione di conto corrente a 0 zero spese? Perché il conto corrente senza spese oggi è possibile e ieri non lo era? La ragione di questo cambiamento è da ricercare nelle nuove formule secondo cui sono organizzate le banche odierne.

Grazie alla digitalizzazione dei servizi le banche hanno notevolmente ridotto, rispetto al passato, il loro numero di filiali e di sportelli. Questo significa dover provvedere a minori costi per la logistica, meno stipendi, ed in generale meno costi.Ora è ovvio che se una banca ha la possibilità di poter risparmiare sulle proprie spese interne la stessa sarà in grado di poter agire in maniera più competitiva sul mercato proponendo migliori conti correnti.

Tale maggior spinta sulla competitività ha portato le banche ad offrire conti correnti più economici rispetto a quelli dei competitors oppure con tassi di interesse attivi più alti. La strategia che va per la maggiore tra le banche è la prima e questo spiega la presenza di molti conti corrente a zero spese sul mercato.

Il conto a zero spese è sicuro?

Essendo stati per anni abituati a pagare per il nostro conto corrente è normale che all’inizio sentir parlare di conti a zero spese abbia suscitato più di qualche dubbio. È possibile che una banca offra un conto a zero spese senza guadagnarci nulla? I conti correnti a costo zero sono sicuri oppure c’è qualcosa dietro?

Ebbene c’è una risposta consolidata ed unica a tutte queste domande che è la seguente: il conto corrente a spese zero è assolutamente sicuro, tanto quanto quelli onerosi.

In termini di regolamenti e sicurezza bancaria non esiste una vera e propria distinzione tra un conto corrente a costo 0 ed uno oneroso, e questo significa che gli stessi controlli e le stesse garanzie si applicano ad entrambe le tipologie di conto.

Tanto per citare alcune di queste garanzie basti pensare che anche ad un conto corrente bancario a zero spese si applica il fondo interbancario che prevede il rimborso delle cifre depositate sul proprio conto, fino ad un massimo di 100 mila euro, in caso di fallimento della banca.

Il conto corrente online a zero spese

A prescindere dalle esigenze e le aspettative è sempre consigliabile dare un’occhiata a quello che stanno proponendo le banche che operano online in questo ambito poiché sono in grado di offrire alcuni tra i migliori conti a zero spese.

Parliamo dei conti online a zero spese; conti tanto semplici da usare quanto sicuri, divenuti ormai lo standard più affermato del momento.
Normalmente un conto corrente online “puro” è anche gratuito; ma oltre a questo ha anche il pregio in più di proporre tassi di interesse attivi netti piuttosto interessanti.

E poi ci sono i servizi che, con un conto online, possono essere gestiti liberamente via internet grazie agli strumenti innovativi dell’home banking e del mobile banking.