Conto corrente gratis: come trovare il migliore?

Per scegliere il miglior conto gratuito non è sufficiente verificare l’assenza di costi fissi e variabili ma è preferibile valutare anche i rendimenti e i servizi offerti.

Controllate i costi

Per trovare le proposte migliori in questo segmento dovremo inevitabilmente passare da un confronto dei conti correnti attualmente proposti dalle varie banche. E’ ovvio che quando si mettono a confronto i conti correnti gratuiti la prima cosa che dovremo verificare all’interno delle singole proposte di conto è la presenza o meno di costi.

L’obiettivo di questo confronto sarà quello di andare ad analizzare se davvero il conto in questione è gratuito o ci sono delle spese nascoste. Riguardo a quest’ultimo punto c’è un documento, all’interno della documentazione che la banca proponente è tenuta a fornirvi prima dell’apertura del conto, in cui potrete trovare il dettaglio delle varie voci di spesa: questo documento, da leggere evidentemente con estrema attenzione prima di aprire un conto, è l’Indicatore Sintetico di Costo, anche noto come ISC.

In una prima fase di ricerca e di confronto dovremo concentrarci solo sui conti che non prevedono costi né fissi (come ad esempio il bollo governativo) né operativi (per prelievi bonifici).

Conti correnti Gratuiti

CONTO
COSTI
VOTO / VANTAGGI
ATTIVAZIONE CONTO
Widiba
conto widiba
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - INTERESSI 1,8%
Buono Amazon Fino a 500 €
(Promo Valida fino Al 14/12/16)
canonegratuito, cartagratuita, remunerato, promozione
Che Banca! Conto Corrente
conto corrente chebanca
Canone: Gratis
Bollo: Sempre Gratis
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - Bollo Sempre Gratis
Buono Zalando / Eprice 100 €
(Promo Valida fino Al 31/01/17)
canonegratuito, bollogratuito,
Credem Conto Più
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis 1 anno
ZERO SPESE - INTERESSI 0,5%
canonegratuito, cartagratuita, remunerato
Hello Bank BNL
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
Buono Amazon 150€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato, cartagratuita, promozione
Che Banca! Conto Yellow
conto corrente chebanca
Canone: 24€ azzerabile
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato
Fineco
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: 19 €
ZERO SPESE
canonegratuito
Ing Direct
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE
canonegratuito, cartagratuita
Credem Zero Per te
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - Servizi Online Gratis
canonegratuito, cartagratuita,

I servizi offerti

Attenzione però al fattore “servizi”! quando mettiamo un conto corrente gratuito a confronto con un altro non dovremmo comparare solo i costi, che in teoria dovrebbero essere nulli in entrambi i casi, ma anche i servizi erogati da ciascun conto.

Per quanto concerne i servizi assicuratevi che il conto in questione sia in grado di consentirvi di ottemperare a tutte le operazioni che siete soliti svolgere a livello finanziario, o che ritenete di dover fare nel futuro.

L’analisi dei servizi va, infatti, rapportata alle proprie esigenze perché ogni singolo profilo di risparmiatore può aver diverse aspettative : è ovvio, ad esempio, che un conto corrente aziendale gratuito dovrà necessariamente comprendere un set di servizi più ampio rispetto ad un conto corrente a zero spese dedicato ai giovani.

Se la vostra scelta è indirizzata verso un conto corrente gratis online, abbiate cura di controllare che la banca che vi propone questo conto sia davvero in grado di mettere a vostra disposizione strumenti ormai divenuti standard per la gestione telematica del conto quali quell’Home Banking e del Mobile Banking.

Grazie a questi strumenti potrete consultare il saldo, inviare pagamenti ed anche richiedere prestiti senza andare in banca ma gestendo tutte le pratiche direttamente da pc o smartphone.

I rendimenti

E se dopo aver letto attentamente tutto l’ISC dovessimo avere ancora un ampio ventaglio di possibili conti gratuiti, come si dovrà scegliere quello definitivo? Andando a guardare anche gli altri aspetti che caratterizzano un conto corrente e in particolare il rendimento. 

In pratica, per quello che riguarda l’aspetto della redditività, dovrete domandarvi: qual è il tasso di interesse netto attivo che mi assicura questo conto?Ovviamente è preferibile optare per conti correnti che offrono tassi di interesse attivi più alti.