Offerte e promozioni sui conti correnti: come scegliere?

Sempre più spesso le banche lanciano offerte e promozioni per incentivare l’apertura dei conti correnti. Oltre alle offerte tradizionali (sui costi e i rendimenti) spesso con l’apertura del conto vengono regalati gadget o servizi aggiuntivi.

Perché le banche lanciano le promozioni sui conti?

Spese azzerate, interessi a mille, gadget, prodotti assicurativi inclusi. Le offerte per l’apertura di un conto corrente sono una vera e propria giungla all’interno della quale è facile perdersi e difficile districarsi.

È infatti in atto una vera e propria battaglia all’ultimo conto corrente con offerte allettanti che mirano a indirizzare la scelta del risparmiatore su una proposta piuttosto che su un’altra.

Col tempo le offerte delle banche per chi apre un nuovo conto corrente sono diventate sempre più fantasiose; c’è alla base di questo fenomeno commerciale una sostanziale saturazione del mercato che obbliga le stesse banche ad inventarsi iniziative speciali pur di acquisire un singolo cliente. E ciò avviene perché comunque, per la banca, un conto corrente è un servizio ma è anche e prima di tutto una fonte di guadagno.

È importante tenere bene a mente tale aspetto quando si valutano le offerte delle banche tradizionali come le offerte degli istituti bancari online, perché, almeno per quanto riguarda i conti correnti (il discorso potrebbe essere diverso se si va a considerare prodotti bancari differenti come ad esempio i mutui) è sempre il consumatore ad avere il coltello dalla parte del manico.

Conti correnti consigliati

CONTO
COSTI
VOTO / VANTAGGI
ATTIVAZIONE CONTO
Widiba
conto widiba
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - INTERESSI 1,8%
Buono Amazon Fino a 500 €
(Promo Valida fino Al 14/12/16)
canonegratuito, cartagratuita, remunerato, promozione
Che Banca! Conto Corrente
conto corrente chebanca
Canone: Gratis
Bollo: Sempre Gratis
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - Bollo Sempre Gratis
Buono Zalando / Eprice 100 €
(Promo Valida fino Al 31/01/17)
canonegratuito, bollogratuito,
Credem Conto Più
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis 1 anno
ZERO SPESE - INTERESSI 0,5%
canonegratuito, cartagratuita, remunerato
Hello Bank BNL
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
Buono Amazon 150€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato, cartagratuita, promozione
Che Banca! Conto Yellow
conto corrente chebanca
Canone: 24€ azzerabile
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito:24€
ZERO SPESE - INTERESSI 1%
canonegratuito, remunerato
Fineco
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: 19 €
ZERO SPESE
canonegratuito
Ing Direct
conto corrente arancio
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE
canonegratuito, cartagratuita
Credem Zero Per te
Canone: Gratis
Bollo: Gratis < 5000 €
Canone c. di credito: Gratis
ZERO SPESE - Servizi Online Gratis
canonegratuito, cartagratuita,

Le principali caratteristiche delle offerte per i conti correnti bancari

Tra numeri, vantaggi incredibili e gadget, si rischia troppo facilmente di perdere di vista quelle che sono le caratteristiche principali che dovremmo invece andare scovare all’interno di ogni singola offerta di conto corrente.

Caratteristiche che sono i costi del conto e la sua redditività. Parliamo inizialmente dei costi di un conto corrente. Come anticipato prima, per le banche, il conto corrente è una fonte di guadagno e questo perché in molti casi finisce per essere un prodotto oneroso per il cliente. Esistono diversi costi legati al ciclo di vita di un singolo conto; ci sono i costi che sono legati ad ogni singola operazione, come ad esempio l’invio di un bonifico o il prelievo presso uno sportello bancomat. Essendo tali voci legate all’operatività del conto ovvero al concetto di “quanto lo usiamo” si parla in questi casi di spese variabili, che non sono predicibili, se non a spanne tramite una previsione di lungo periodo da fare prima dell’accensione del costo stesso. Esistono poi delle spese note e fisse che sono quelle legate ai bolli ed altre tasse. Tali costi sono noti a priori e possono quindi essere immaginati nella previsione di spesa legata ad un conto corrente online.

Ovviamente ogni singola banca decide come giostrare tali costi; alcune non li azzerano affatto, altre azzerano solo quelli fissi, altre solo quelli variabili, altre ancora li azzerano tutti. In quest’ultimo caso si parla di conto corrente senza spese.

Ci sono poi alcuni istituti, come le banche online, che possono prevedere un costo per le operazioni eseguite da sportello, mentre per le stesse operazioni non è previsto alcun costo se vengono eseguite online.

Le promozioni più innovative

Ma la promozione di un conto corrente non passa solo attraverso l’esaltazione mediatica dei suoi bassi costi e del suo alto rendimento.

Al fine di attirare un sempre maggior numero di clienti le banche hanno iniziato ad prevedere veri e propri regali per l’apertura di un nuovo conto. C’è chi ad esempio regala uno smartphone o un tablet per ogni nuovo conto aperto, chi invece regala un notebook; altre banche ancora hanno invece pensato di associare la vendita di un conto corrente ad altri prodotti finanziari come ad esempio le assicurazioni sulla casa o sulla vita che vengono praticamente incluse a costo zero all’interno dell’offerta globale di conto.

Come confrontare le promozioni sui conti correnti?

Se è vero che non esiste un con conto corrente migliore in assoluto, è altrettanto vero che per ciascuno di noi sicuramente esiste un conto corrente più conveniente degli altri. Come lo troviamo? Il processo inizia in realtà ancor prima della selezione vera e propria e deve necessariamente prendere il la da una sorta di esame da fare con noi stessi con cui dobbiamo arrivare a definire i seguenti punti: di che tipo di prodotto abbiamo bisogno? Quali sono i servizi che devono necessariamente essere inclusi nel nostro conto corrente ideale? Siamo disponibili, in cambio di conti correnti a zero spese, a rinunciare a qualcuno di questi servizi? Come vogliamo gestire il nostro conto? Solo in banca? O anche da casa attraverso l’home banking ed in movimento con il mobile banking?

Dopo che avremo una risposta definita a ciascuna di queste domande non dovremo fare altro che iniziare il confronto dei conti correnti oggi disponibili sul mercato.

Piuttosto è possibile utilizzare il web per effettuare con la stessa precisione ma con maggior velocità il confronto dei dati di nostro interesse.
Consiglio: puntate prima diritti verso quelle offerte di conto corrente che già contengono al loro interno quei servizi minimi di cui avete bisogno, successivamente scremate questo insieme secondo i criteri del costo prima e della redditività dopo.

In ultimo tenete in considerazione eventuali gadget annessi. Arriverete in questo modo a trovare il conto corrente più conveniente per voi, stando pur certi che magari la stessa offerta non risulterà essere la migliore per altri profili di correntista.

Una volta trovato il vostro conto potete aprirlo in banca se si stratta di una formula tradizionale, o via internet se invece avete a che fare con un conto online. Per aprire un conto dovrete presentare alla banca (a prescindere dalla formula) un documento di identità, codice fiscale e (opzionale) una busta paga recente (se siete lavoratori dipendenti) o una dichiarazione dei redditi (se siete lavoratori autonomi).