Polizza globale fabbricati

La polizza globale fabbricati è un prodotto assicurativo per i condomìni e come tale deve essere stipulata dall’amministratore. Questa polizza copre i danni che possono accadere all’interno del condominio nonché quelli causati dal fabbricato ad altre strutture.

A cosa serve?

Se si vuole mettere al riparo (da un punto di vista finanziario) il proprio immobile da tutti i possibili pericoli, conviene stipulare una polizza casa, includendo al suo interno le varie coperture specifiche come quella contro gli scoppi e gli incendi, quella contro i furti o quella contro i terremoti.

Ma se c’è ma mettere in sicurezza un intero condominio allora non potremo più fare riferimento ad una generica polizza abitazione ma dovremo considerare la formula specifica ideata per i condomini che va sotto il nome di polizza globale fabbricati.

Come è possibile intuire si tratta di una assicurazione che si propone a copertura di tutti i possibili danni accidentali che possono occorrere all’interno del condominio, sia negli ambienti comuni, sia in quelli dedicati alle singole famiglie.

Proprio perché si tratta di una polizza particolare che riguarda un intero condominio e non solo un immobile, la polizza globale fabbricati può essere contratta solo dall’amministratore dello stesso condominio. Anzi, una vecchia sentenza della Cassazione ha addirittura stabilito che l’Amministratore ha anche la possibilità di stipulare la polizza senza dover chiedere prima un voto preventivo da parte dell’Assemblea di Condominio.

Calcolo preventivi online

Quali coperture prevede?

Come anticipato una polizza globale fabbricati copre solo i danni accidentali e non quelli causati dolosamente, ovvero per colpa di uno o più dei condomini presenti nell’immobile.

Sono coperti sia i danni allo stesso immobile sia i danni che una o più parti dell’immobile possono arrecare a terzi. Nel primo insieme (danni interni al condominio) ad esempio, potrebbe essere incluso il rimborso dei danni derivati dal bruciamento della caldaia che si occupa di sostenere i riscaldamenti di tutto il condominio.

Nei danni arrecati a terzi ricade invece l’esempio classico del pezzo di cornicione che si stacca da uno qualsiasi dei balconi dell’immobile e colpisce cose o persone. In tutti questi casi sarà la polizza globale fabbricati ad intervenire coprendo le conseguenze economiche di tali sinistri. Ovviamente un discorso a parte va fatto per le eventuali responsabilità civili e penali dell’amministratore che andrebbero discusse in altra sede.

Non rientrano invece nelle coperture della polizza globale fabbricati i sinistri non accidentali. Chiariamo con un esempio: se uno dei condomini posiziona un vaso su un’area non coperta del proprio balcone e tale vaso spinto dal vento cade giù colpendo qualcosa o qualcuno, in questo caso la polizza non garantirà sui costi economici del risarcimento collegato al sinistro in quanto esso è da addebitarsi ad un comportamento imprudente dei uno dei condomini.

L’opzione della ricerca delle cause e la quietanza

Ci sono due terminologie importanti tipiche delle polizze globali fabbricati. La prima è quella della “ricerca delle cause”. Esiste una specifica opzione aggiuntiva che è possibile inserire all’interno di questa polizza e che prevede che l’assicurazione si faccia carico di pagare i costi della ricerca di un danno che gli ambienti condominiali hanno arrecato o stanno arrecando a terze parti. Attenzione! La copertura non vale per la ricerca della causa di danni interni al condominio ma solo quando ambienti o parti afferenti al condominio vanno a danneggiare delle terze parti.

Un’altra terminologia tipica delle polizze globali fabbricati è quella relativa alla “quietanza”. Con tale termine si va ad intendere quel documento ufficiale con cui il danneggiato rinuncia a chiedere ulteriori rimborsi al Condominio a fronte del ricevimento della liquidazione offerta dalla polizza globale fabbricati.

Con questo atto il danneggiato riconosce quindi di essere stato pienamente rimborsato del danno subito dal condominio o all’interno del condominio, ed accetta la liquidazione proposta impegnandosi a non proseguire in nessuna sede azioni legali contro il condominio o contro la compagnia che ha erogato il rimborso assicurativo.

Come trovare la polizza più conveniente?

Abbiamo visto che per le polizze globale fabbricati il preventivo viene solitamente calcolato e valutato dall’Amministratore di Condominio, l’unica persona a cui è dato diritto di acquistare questa particolare polizza.

Questo però non significa che i vari condomini non possano intervenire nella sua scelta e selezione. In effetti anche chi non è Amministratore di Condominio può avere un’idea di quelli che sono i costi di tali assicurazioni dando un’occhiata alle offerte di polizze casa on line per caseggiati e condomini.

Un consiglio che invece si può dare agli amministratori di condominio è quello di comparare il maggior numero possibile di polizze prima di procedere all’acquisto.

CALCOLO PREVENTIVI ONLINE

Questo mercato è molto articolato ed i prezzi ed i servizi offerti possono variare in maniera considerevole da compagnia a compagnia. In linea di principio le garanzie e le coperture offerte sono più o meno le stesse tra i vari istituti. Quello che cambia è invece il prezzo, mediamente più basso per le compagnie che operano online, le quali peraltro mettono a disposizione dei sistemi automatizzati via web per tutto quello che riguarda la gestione della polizza (acquisto, mantenimento e chiusura).