Prestiti personali a confronto: quali aspetti considerare?

L’offerta sui prestiti personali è molto diversificata. Quali sono gli aspetti da valutare per individuare il prestito personale migliore o più adatto ai proprio bisogni? Scopriamo quali sono i parametri da non trascurare prima della scelta con l’aiuto di questa guida.

Cosa tenere presente per un confronto davvero efficace?

I parametri da considerare per un confronto davvero efficace tra prestiti personali sono diversi. Essi si dividono in due tipologie principali: le caratteristiche specifiche del prestito personale e le modalità di erogazione e riscossione.

PRESTITO
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Agos
agos
Fino a 30.000€
SCEGLI IL FINANZIAMENTO, RICHIEDILO ORA
Signor Prestito
si prestito
Cessione Del Quinto
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PENSIONATI
Si Prestito
si prestito
Prestiti fino a 60.000
A PICCOLE RATE - ANCHE PER CATTIVI PAGATORI
Il Tuo Prestito
si prestito
Prestiti a condizioni vantaggiose
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI

Le caratteristiche del prestito personale

Il primo aspetto da tenere presente nella comparazione tra prestiti personali è il tasso di interesse applicato. Si faccia attenzione a valutare entrambe le tipologie di tasso di interesse, cioè TAN e TAEG, anche se il più significativo dei due per valutare l’effettivo costo di un prestito è il secondo. Anche se le differenze tra un prestito e l’altro in merito al tasso di interesse potrebbero sembrare irrisorie, l’effettivo calcolo degli interessi (per sapere come effettuare in autonomia il calcolo degli interessi rimandiamo alla guida specifica), può essere di grande aiuto per considerare il prestito migliore per le proprie esigenze.

Un altro aspetto collegato al precedente è l’ammontare della rata mensile. La rata viene calcolata in base ad una formula che considera l’importo finanziato e il periodo di restituzione; tuttavia individuare in anticipo una rata massima sostenibile è una strategia vincente per il confronto tra prestiti personali. A questo proposito è consigliato mantenersi al di sotto dell’importo massimo sostenibile per la propria situazione finanziaria, per evitare che eventuali imprevisti compromettano la possibilità di far fronte alla rata sottoscritta.

Un ulteriore parametro da considerare nel confronto dei prestiti personali riguarda le spese da sostenere per l’erogazione e la restituzione del prestito stesso. A questo scopo vanno quindi considerate le spese iniziali da versare per l’avvio del prestito, le spese di istruttoria dello stesso ed inoltre le eventuali spese periodiche, che possono riguardare ad esempio il costo applicato per l’incasso della rata mensile. Spesso questi aspetti non vengono comunicati immediatamente alla proposta del prestito, ma soprattutto per prestiti di bassa entità potrebbero incidere in maniera non trascurabile sul costo finale del prestito personale.

Le modalità di valutazione ed erogazione del prestito

Passiamo ad una seconda tipologia di aspetti da valutare per il confronto tra i prestiti personali e cioè gli aspetti relativi alle modalità di valutazione ed erogazione della pratica.
Per quanto riguarda l’erogazione, nel confronto dovrebbe essere presa in considerazione la possibilità di erogazione interamente online del prestito; in questo caso chi sottoscrive il prestito personale ha la possibilità di effettuare tutte le operazioni online, con un risparmio notevole in termini di tempo. Inoltre questa modalità consente di effettuare la richiesta e l’invio della documentazione in qualsiasi momento della giornata, a prescindere dagli orari di lavoro di chi richiede e di chi eroga il prestito.

Un secondo aspetto a valutare nel confronto tra prestiti è il tempo necessario per la valutazione e l’emissione della pratica. Di solito i tempi vengono pubblicizzati da chi offre il prestito, ma si tenga presente che eventuali problemi di ricezione dei documenti o dati incompleti potrebbero prolungare la valutazione della pratica e l’erogazione del prestito stesso.

Un ultimo aspetto da considerare nel confronto tra prestiti personali è la modalità di erogazione e di restituzione del prestito. Si tenga presente che nella maggior parte dei casi l’erogazione e la restituzione avviene tramite un conto corrente bancario. Chi avesse necessità diverse dovrà quindi valutare con attenzione che queste modalità non siano le uniche previste per l’erogazione del prestito personale.

Come si capisce da quanto espresso in precedenza, gli aspetti da tenere presenti per paragonare tra loro i diversi prestiti personali sono molteplici. A questo scopo può essere utile utilizzare un comparatore online di prestiti personali, uno strumento che in pochi secondi è in grado di confrontare tra loro i prodotti offerti da diversi soggetti, senza la necessità di inserire più volte i dati richiesti sui rispettivi siti internet.

Oltre al confronto dei tassi dei prestiti personali, questo tipo di strumento permette di visualizzare a colpo d’occhio le caratteristiche principali dei prestiti, come ad esempio le spese iniziali previste e gli importi massimi finanziabili.Prima di scegliere tra i prestiti personali consigliamo sempre di valutare con attenzione tutti gli aspetti che compongono il prestito, considerando in maniera particolare i parametri descritti in questa guida.