Le polizze per moto d’epoca

Le moto d’epoca godono di alcuni benifici fiscali e assicurativi. Esistono specifiche polizze che offrono riduzioni di costo per l’rc di questi mezzi.

Definizione di moto d’epoca

In termini meramente burocratici è considerata una moto d’epoca un qualsiasi veicolo a due ruote che sia iscritto ad uno dei principali registri italiani per le moto storiche; il più conosciuto in assoluto si chiama FMI ma ce ne sono anche altri.

Ma quali sono i requisiti per iscrivere una moto al FMI? È innanzitutto necessario che siano trascorsi almeno 20 anni dal momento dell’immatricolazione del mezzo, il quale peraltro deve aver mantenuto durante questo periodo tutte le principali caratteristiche tecniche ed estetiche di quando è stato acquistato.

È compito dei singoli registri verificare che tali caratteristiche siano ancora presenti, e non a caso quando si richiede l’iscrizione bisogna produrre tutta una serie di documenti non ultimi il libretto di circolazione del mezzo ed alcune foto. Va infine sottolineato che il registro storico FMI non riguarda i mezzi con cilindrata inferiore o uguale a 50 cc.

Calcolo polizze moto online

Polizza Moto
Caratteristiche e vantaggi
Calcolo preventivi gratuito
Logo Genertel
Sospensione e attivazione polizza gratis
Soccorso stradale "all inclusive"
Assistenza clienti dal lunedì al sabato + numero verde
STESSA CLASSE DI MERITO POLIZZA AUTO GENERTEL

Vantaggi assicurativi e fiscali

Oltre al blasone di ordine collezionistico, ci sono dei vantaggi nel registrare una moto come mezzo d’epoca? Assolutamente sì e sono di ordine assicurativo e fiscale.

Per quanto riguarda le assicurazioni si parla di vere e proprie polizze per moto d’epoca, ovvero di prodotti assicurativi ritagliati sulle specifiche necessità di questi particolari mezzi. Una polizza per moto d’epoca ha un costo mediamente molto inferiore rispetto ad una polizza moto tradizionale.

Inoltre è possibile spendere ancora meno se si fa un confronto tra le polizze per moto d’epoca offerte dalle varie compagnie operanti nel mercato assicurativo italiano.

CALCOLO PREVENTIVI ONLINE

Oltre ai risparmi sul costo della polizza moto, per le moto d’epoca ci sono ulteriori vantaggi di natura fiscale che si applicano a questi mezzi. Ad esempio  tasse di possesso sono praticamente nulle o molto molto basse; dipende dalla Regione di appartenenza.

Le limitazioni

Dopo aver visto quali sono i vantaggi che si applicano alle moto d’epoca sarebbe bene chiedersi il motivo di tali agevolazioni. Il motivo sta nella volontà del legislatore di porre in essere tutta una serie di misure, non ultime quelle di tipo fiscale, atte a tutelare questi mezzi dei quali viene riconosciuto un valore storico e culturale.

Allo stesso tempo però esistono delle specifiche limitazioni all’utilizzo delle moto d’epoca. Per capire di cosa si tratta dobbiamo scindere i due casi: quella di una moto d’epoca ancora iscritta al PRA ed il caso in cui la moto è stata radiata da tale registro.

Nel primo caso si parla sì di moto d’epoca, ma in realtà a questo mezzo sono garantiti tutti i diritti di circolazione tipici delle moto moderne, senza particolari vincoli.

Se invece consideriamo una moto d’epoca che è stata cancellata dal PRA, il discorso si fa diverso; ad un mezzo del genere è infatti impedita la normale circolazione su strada.

L’utilizzo di una moto d’epoca non iscritta al PRA è invece ammesso solo in caso di manifestazioni e mostre a tema, e solo dopo aver ricevuto uno specifico permesso da parte delle autorità locali. Disattendere queste regole può portarci al sequestro del mezzo oltre che ad una salata multa.