Calcolo prestito personale: Come si fa?

Chi cerca un prestito personale online o offline è attratto soprattutto dall’importo che potrà ottenere attraverso il prestito. Le pubblicità e le comunicazioni dei prestiti inoltre, comunicano l’importo finanziabile e il numero di rate, ma mai il costo effettivo del prestito. Scopriamo quindi come si calcola il costo di un prestito personale.

PRESTITO
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Agos
agos
Fino a 30.000€
SCEGLI IL FINANZIAMENTO, RICHIEDILO ORA
Signor Prestito
si prestito
Cessione Del Quinto
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PENSIONATI
Si Prestito
si prestito
Prestiti fino a 60.000
A PICCOLE RATE - ANCHE PER CATTIVI PAGATORI
Il Tuo Prestito
si prestito
Prestiti a condizioni vantaggiose
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI

Da cosa dipende la rata mensile

Partiamo dalla spesa più ovvia relativa al costo dei prestiti personali, e cioè la rata mensile. Questo è il costo più evidente per chi deve restituire il prestito, in quanto è la cifra che viene versata periodicamente (di solito ogni mese) per far fronte al prestito ricevuto. Ma da cosa dipende la rata mensile? Il valore della rata è una cifra che varia in funzione dell’importo erogato, del tasso di interesse applicato e del tempo di durata del finanziamento. In sintesi la rata viene calcolata sommando l’importo erogato agli interessi e dividendo la cifra ottenuta per il numero di rate (ma affronteremo altre voci di costo che influenzano la rata nel paragrafo successivo).
La rata aumenta quindi di valore al diminuire del tempo di restituzione e all’aumentare dell’importo erogato, così come è maggiore con tassi di interesse maggiori.
Per quanto riguarda il dettaglio del calcolo della rata e del piano di ammortamento, rimandiamo alle guide approfondite presenti sul sito.

L’importo della prima rata

Si tenga presente che di solito il costo della prima rata di un prestito personale è superiore rispetto a quello delle altre rate previste nel piano di ammortamento. Ciò avviene perché di norma a questa rata vengono applicati gli eventuali costi di apertura della pratica di finanziamento. L’importo e l’applicazione di questo costo varia da prestito a prestito; consigliamo quindi di informarsi sempre al meglio sugli eventuali costi aggiuntivi riguardanti il prestito personale che si sta per sottoscrivere.

Il calcolo degli interessi

Come anticipato nel paragrafo precedente, l’importo della rata mensile è influenzato anche dal tasso di interesse applicato. Ma cos’è l’interesse? Con questo termine si indica la percentuale aggiuntiva da pagare sulla cifra ricevuta, come costo per il finanziamento stesso. Per quanto riguarda i prestiti personali il valore dell’interesse applicato è molto variabile e può cambiare notevolmente in base al prodotto scelto. Tornando alla definizione di interesse, secondo la formula finanziaria il suo valore è dato dalla moltiplicazione del capitale (cioè l’importo erogato), per il tasso applicato, per il tempo (in anni), il tutto diviso cento.

Facciamo un esempio: ipotizziamo che una persona abbia richiesto un prestito personale di 5.000 euro, al tasso del 5% da restituire in 4 anni. L’interesse (semplice) sarà dato da (5.000 x 5 x 4)/100 = 1.000. Questo significa che al termine del prestito, verranno versati 1.000 euro a titolo di interesse.

Attenzione: l’esempio appena riportato rappresenta il calcolo dell’interesse semplice; per avere dettagli sulla modalità specifica di calcolo degli interessi per i prestiti personali, rimandiamo all’approfondimento presente sul sito.

I costi aggiuntivi di un prestito personale

Abbiamo visto in precedenza come viene effettuato il calcolo della rata mensile. In realtà il costo dei prestiti personali non si limita però alla rata calcolata secondo le modalità spiegate. Infatti il costo mensile può essere superiore in quanto possono venir applicati dei costi aggiuntivi. Il più comune è quello dovuto alle spese di incasso della rata, ma possono esistere ulteriori costi diversi, come ad esempio i costi periodici di gestione del finanziamento. Un altra voce di costo che influenza l’ammontare della rata mensile è data dall’assicurazione sul prestito, il cui importo totale di solito viene spalmato sul numero di rate. È da precisare che di solito l’importo dell’assicurazione è piuttosto ridotto; tuttavia esso influisce sull’ammontare della rata mensile. Si tenga infine presente che la sottoscrizione di un’assicurazione sui prestiti personali è sempre facoltativa.