Prestito personale con interessi bassi: come trovarlo?

Quando si valuta la convenienza di un prestito personale, uno degli aspetti fondamentali da tenere in considerazione è l’ammontare degli interessi. Maggiore infatti è la percentuale espressa dall’interesse e maggiore sarà la cifra aggiuntiva che dovrà essere restituita durante il rimborso del finanziamento.

PRESTITO
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Agos
agos
Fino a 30.000€
SCEGLI IL FINANZIAMENTO, RICHIEDILO ORA
Signor Prestito
si prestito
Cessione Del Quinto
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PENSIONATI
Si Prestito
si prestito
Prestiti fino a 60.000
A PICCOLE RATE - ANCHE PER CATTIVI PAGATORI
Il Tuo Prestito
si prestito
Prestiti a condizioni vantaggiose
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI

Prestiti a tassi bassi: attenzione a TAN e TAEG

Di solito gli interessi relativi a un prestito personale vengono espressi tramite due parametri percentuali diversi, il TAN e il TAEG. Scopriamo quali sono le differenze tra i due per capire davvero quali siano i prestiti con gli interessi più bassi.

Il tasso annuo nominale TAN

Quando in un prestito personale si fa riferimento al TAN si sta parlando di tasso annuo nominale. Questo è il tasso di interesse che viene calcolato annualmente sulla cifra corrisposta per il prestito personale. Si faccia attenzione però perché il TAN non corrisponde realmente al tasso di interesse che verrà calcolato sul prestito, in quanto esso non comprende eventuali costi diversi dal puro importo degli interessi.

Cos’è il TAEG?

Il TAEG, la cui sigla sta per tasso annuo effettivo globale, è il tasso di interesse che maggiormente permette di comprendere il reale costo del prestito personale che si sta per sottoscrivere.
L’indicazione del TAEG è fondamentale perché permette di comprendere il costo del prestito ed è il tasso di interesse da considerare nella valutazione dei prestiti personali più vantaggiosi.

Abbiamo dedicato una guida specifica al calcolo degli interessi, alla quale rimandiamo per avere tutti i dettagli su definizioni e modalità di calcolo dei tassi di interesse.

Come trovare il prestito con gli interessi più bassi?

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, per trovare il prestito con gli interessi più bassi è necessario fare riferimento al TAEG. Si tenga presente che questo tasso di interesse di solito ha un valore più alto rispetto al TAN.Lo strumento più adeguato per trovare il prestito con il tasso migliore è il confronto tra il maggior numero possibile di prestiti personali. Se si ha un minimo di tempo da investire nella ricerca del prestito, è consigliato confrontare tra loro il maggior numero di soggetti che erogano prestiti personali. La ricerca online è sicuramente la modalità più rapida per visionare il maggior numero di prestiti possibile. Tuttavia visitare i diversi siti internet di banche e finanziarie potrebbe essere comunque dispendioso in termini di tempo.

Molto utile da questo punto di vista è l’utilizzo di un comparatore di prestiti online, che permette di individuare il prestito personale con gli interessi più bassi tra i prodotti che corrispondono alle esigenze di chi sottoscrive il prestito stesso.

Attenzione ai prestiti dedicati a profili particolari

Un aspetto da tenere in considerazione nella comparazione tra prestiti personali riguarda le caratteristiche del richiedente. Infatti è piuttosto comune che i prestiti personali dedicati a profili specifici, come ad esempio a protestati e cattivi pagatori, abbiano un tasso di interesse applicato più alto rispetto ad un prestito standard. Tuttavia questi prestiti spesso rappresentano la soluzione più semplice per questa tipologia di richiedenti, che potrebbero trovare difficoltà ad accedere ad un prestito personale non pensato per una tipologia specifica di richiedente.

Cosa sono i prestiti agevolati?

Una particolare tipologia di prestiti personali con interessi bassi è rappresentata dai prestiti agevolati. Questo tipo di prestito personale non differisce nella sostanza rispetto ad un prestito tradizionale. Ciò che lo differenzia però è l’applicazione di un tasso di interesse più basso, che per questo motivo viene definito agevolato, rispetto a quello applicato su un prodotto analogo. Un caso tipico di prestito personale agevolato è quello riservato agli studenti per le spese universitarie o scolastiche in generale, dove il tasso applicato è più basso in quanto pensato per una finalità specifica. Spesso questo tipo di prestiti sono garantiti da enti terzi, come avviene anche per i prestiti personali dedicati a disoccupati, ai pensionati o ad altre categorie, spesso sovvenzionati da fondi appositamente creati. L’accesso ai prestiti personali agevolati è regolato da norme che variano a seconda del prestito. In questo caso è quindi necessario fare riferimento alle comunicazioni dell’ente o dell’istituto di credito che offre il prestito stesso per conoscerne nel dettaglio le caratteristiche specifiche.