Il calcolo della rata nella cessione del quinto

Abbiamo descritto le caratteristiche del prestito con cessione del quinto nella guida presente sul sito. Scopriamo ora nel dettaglio come avviene il calcolo della rata per questo tipo di prestito personale e come l’importo della rata influenza la durata del prestito.

PRESTITO
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Agos
agos
Fino a 30.000€
SCEGLI IL FINANZIAMENTO, RICHIEDILO ORA
Signor Prestito
si prestito
Cessione Del Quinto
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PENSIONATI
Si Prestito
si prestito
Prestiti fino a 60.000
A PICCOLE RATE - ANCHE PER CATTIVI PAGATORI
Il Tuo Prestito
si prestito
Prestiti a condizioni vantaggiose
PER DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI

Il calcolo della rata nella cessione del quinto

La cessione del quinto stipendio è così denominata per la sua caratteristica principale e cioè quella di individuare una rata di restituzione del prestito pari al massimo ad un quinto dello stipendio ricevuto (o della pensione). Per calcolare la rata sostenibile dal richiedente, si considera l’ultimo stipendio (o una media degli ultimi stipendi nel caso in cui la cifra percepita non sia regolare), e divisa la somma per cinque, si ottiene la rata che quella persona può sostenere nella restituzione del prestito personale.

Facciamo un esempio: supponiamo che un lavoratore dipendente percepisca in media uno stipendio mensile di 1.300 euro. La massima rata che potrà versare per la restituzione del prestito personale con cessione del quinto è pari a 1.300 euro diviso 5, cioè 260 euro.
La rata mensile del suo prestito sarà quindi di 260 euro.

Perché un quinto dello stipendio?

In molti si chiederanno come mai si sia deciso di utilizzare la proporzione di un quinto per calcolare la rata di questo tipo di prestito personale. La motivazione deriva dal fatto che secondo i calcoli fatti, in media una persona può rinunciare ad quinto dello stipendio per restituire prestiti e finanziamenti, in quanto 4/5 dello stipendio sono sufficienti per le altre esigenze. Si tenga presente tuttavia che stiamo considerando una situazione teorica, ma che nel calcolo della sostenibilità di una rata sono da considerare anche gli indebitamenti pregressi e eventuali uscite fisse di importo elevato (come ad esempio le rate di un mutuo o il canone di affitto dell’abitazione).

La durata dei prestiti con cessione del quinto

Abbiamo detto in precedenza come calcolare la rata massima sostenibile per una cessione del quinto stipendio. Una volta individuata la rata è possibile capire a quanto ammonterà la durata del prestito personale online o offline effettuando un semplice calcolo.

Facciamo un altro esempio considerando le cifre ipotizzate nell’esempio precedente. Ipotizziamo che il lavoratore abbia richiesto una cifra pari a 10.000 euro. Al netto degli interessi, la durata minima del prestito sarà pari all’importo totale diviso l’ammontare di ogni rata, cioè a 10.000 euro / 260 euro, cioè a 38 rate (38,5 per la precisione). Il prestito personale con cessione del quinto avrà quindi una durata di poco superiore ai 3 anni.

Come già specificato, l’esempio è del tutto teorico, in quanto non tiene conto dell’ammontare degli interessi. Tuttavia esso è utile per comprendere il funzionamento dei prestiti personali con cessione del quinto nella loro caratteristica più rilevante.
Si tenga presente che in base alla modalità di calcolo della rata (somma ricevuta + interessi / durata), maggiore è lo stipendio ricevuto e maggiore sarà la rata della cessione del quinto e quindi inferiore sarà la durata del finanziamento, e viceversa.