Carte ricaricabili con iban: quali operazioni consentono?

Le carte ricaricabili con iban consentono di inviare o ricevere bonifici, fare acquisti nei negozi oppure online, prelevare denaro contante.

Le operazioni consentite

Le carte ricaricabili con IBAN, che nella loro più comune accezione commerciale rientrano all’interno del prodotto denominato “carta conto”, sono delle speciali carte magnetiche rilasciate da tutte le principali banche italiane che racchiudono al proprio interno le principali funzioni di un conto corrente e di una carta prepagata, o carta di debito. Unite i due servizi ed otterrete ciò che una carta ricaricabile con codice iban è in grado di fare.

Attraverso le carte prepagate con iban è possibile fare, salvo piccole limitazioni, tutto ciò che fino ad oggi avete fatto con il conto corrente e con le carte prepagate.

Grazie alla disponibilità di un vero e proprio codice iban è possibile ricevere ed inviare bonifici, ma è anche possibile prelevare denaro contante presso tutti gli sportelli bancomat. In alcuni casi il prelievo di denaro da bancomat potrà essere soggetto a pagamento (ad esempio se effettuato all’estero), mentre in alcune soluzioni di carta conto lo stesso servizio è sempre e comunque gratuito.

Anche se è sbagliato parlare di carte di credito ricaricabili con iban, le carte conto condividono parte delle funzionalità delle carte di credito tradizionali; possono essere infatti utilizzate per i pagamenti nei negozi o anche online per l’acquisto di biglietti aerei e materiale di elettronica, anche quando il merchandiser in questione è all’estero. È sbagliato parlare di carta di credito ricaricabile con iban perché in realtà le carte conto non prevedono il concetto di credito così come non prevedono quello di “rosso”.

Nella pratica questo si traduce nel fatto che, sia che le si usi per i pagamenti, sia che le si usi come bancomat, con le carte conto si potrà utilizzare solo ed unicamente il denaro effettivamente disponibile sul conto al momento della richiesta. Se quindi si cerca di effettuare un pagamento per un importo superiore al saldo corrente lo stesso pagamento verrà rigettato dalla banca.

Carte con Iban a confronto

Carta conto
Caratteristiche
Attivazione carta
Carta conto Viabuy
carta conto viabuy

Carta prepagata (Mastercard) con iban per ricevere e fare bonifici
Design personalizzabile e stampa a rilievo
Adatta per shopping, acquisti online e viaggi
Ideale per giovani e studenti
Monitor della carta per SMS e Email
Carta conto Che Banca!
carta conto chebanca

Carta prepagata con iban per ricevere e fare bonifici
Colore personalizzabile
Adatta per shopping, acquisti online e viaggi
Ideale per giovani e studenti
Protezione contro le frodi

Operazioni più sicure grazie al credito prepagato

Anche se non si può parlare di carta di credito ricaricabile con codice iban perché come visto una carta conto ha “qualcosa in meno” rispetto alle carte di credito tradizionali, d’altro canto è possibile affermare che il meccanismo di disponibilità-spesa messo in piedi proprio con le carte conto offre degli standard di sicurezza ancora più efficaci di quelli offerti dalle carte di credito, soprattutto contro truffe e appropriazioni indebite.

In passato se si smarriva oppure se veniva clonata la carta di credito, accadeva che lo sfortunato possessore doveva denunciare le eventuali transazioni truffaldini e sperare nel buon cuore del circuito erogante affinché tali transazioni non gli fossero effettivamente addebitate.

Con le carte ricaricabili con iban questo problema viene mitigato dal fatto che le transazioni non possono aver luogo se sul conto non è presente del credito; quindi basterebbe in teoria ricaricare la stessa carta solo quando se ne ha effettivamente bisogno per i propri pagamenti, per non avere paure di sorta rispetto a truffe, smarrimenti e clonazioni. Lo stesso dicasi per quello che riguarda gli eventuali prelievi non autorizzati; se anche un malintenzionato dovesse impossessarsi della carta, e se anche dovesse averne i codici di accesso, comunque non potrà prelevare una cifra superiore a quanto presente sul saldo in quel momento.

Va infine specificato che in termini di sicurezza per la gestione delle transazioni, delle comunicazioni e dell’autenticazione del richiedente, ai pagamenti ed ai prelievi tramite carta conto vengono applicati gli stessi standard di sicurezza in essere rispettivamente per i circuiti delle carte di credito e delle carte bancomat. Questa considerazione è vera tanto per le operazioni effettuate di persona che per quelle che viaggiano su internet.